Pollock.

Oggi ho pubblicato su 3d di svariati forum la perculata in formato advertising modello Pirella/Ogilvy. Nelle sezioni investimenti d’arte di questi forum si pigliano troppo sul serio. Vi voglio raccontare una piccola storia.

C’era una volta un ragazzo che sapeva disegnare. Era estate, vacanze e questo ragazzo non voleva svegliarsi presto. Un suo amico non sapeva disegnare ma voleva partecipare a un concorso di pittura en plein air. Il contest si svolgeva in un pittoresco (da pronunciarsi rigorosamente all’inglese – Ouh Pittoruescoo) paesino dell’entroterra ligure. Il paesino aveva avuto una bella idea; facciamo fare un bel concorso di pittura all’aria aperta e i dipinti vincitori li teniamo in cassaforte. Gli altri li usiamo per decorare le strade dell’ameno paesello. L’effetto era davvero carino. I quadri appesi sopra le serrande dei negozi e le finestre del primo piano occhieggiavano furbesche lungo le vie. Ma il primo ragazzo non voleva svegliarsi presto per andare a iscriversi e prendere canvas e colori (offerti da nota casa di colori). L’altro dice:-Ok, allora ci vado io, l’iscrizione la faccio a mio nome, prendo i colori e il resto. Poi quando ti svegli facciamo il quadro. Ok affare fatto. Il ragazzo che sapeva disegnare inizia a pensare (una volta sveglio…forse…mah) che dipingo? Idea! Faccio un simil-pollock de sti cazzi e lo intitolo con magniloquenza: Proliferazione materica. Detto fatto.

Il problema era che si dipingeva en plein air e quindi sotto gli occhi di tutti. Tutti vedevano il vero autore. Fatto sta che l’immane guazzabuglio di spruzzi e droplett volge al termine. L’opera finita (e firmata con il nome di chi si era iscritto) viene consegnata alla giuria e si aspetta la serata in cui verranno premiati i dipinti. La premiazione aveva una particolarità: venivano premiati tutti dagli ultimi (medaglietta ricordo) sino al primo (tavolozza in oro filigranato). Il buio scende e nella piazza della premiazione si è chetato il vocìo della folla; la voce stentorea del sindaco declama uno per uno i nomi e consegna il premio. Tutti ricevono qualcosa tranne noi. Ci guardiamo ridendo e diciamo:-ok, faceva cagare e lo hanno buttato nel fiume. Si prosegue. Siamo oramai ai primi posti. Arriva il primo posto…e…secondo voi chi vince? Proliferazione materica.

Vociare. Tumulto. Truffatori. Insulti. Minacce di cause legali. Tutti si girano verso i due ragazzi che sfottono gli iracondi (secondo e terzo). Poco dopo il ragazzo che non sapeva disegnare (il firmatario titolare) ritira il premio. Quindi oggi il premio assai prezioso è nella mani dell’amico che non sapeva disegnare e il preziosissimo dipinto custodito per i posteri nei forzieri del comune.

Eh…si ragazzi…i polli sono per sempre.

10 pensieri riguardo “Pollock.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: